Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

BARTOLI Vincenzo



Vincenzo Bartoli nasce a Barcellona Pozzo di Gotto in Sicilia il 14 novembre 1958.
A 13 anni si trasferisce a Roma insieme alla famiglia, inizia a interessarsi alla pittura.
Nel 1989 frequenta la scuola libera del nudo presso l’Accademia di Belle Arti a Roma.
Nel 1994 la sua prima personale alla Galleria Vittoria a Roma.
Dal 1995 al 2001 si dedicherà alla pittura realistica, in particolare alla ritrattistica.
Nel 2002 inizia a dedicarsi allo studio approfondito della storia dell’arte.
Nel 2003 si avvicina alla Metafisica.
Nel 2004 personale alla Galeriè Deridad di Parigi. Nel 2005 personale alla Galleria della Tartaruga a Roma.
Nel 2007 personale alla Soucces Dane Gallery di Londra.
Nel 2008 si avvicina al Surrealismo, inizia a leggere la filosofia greca e la psicoanalisi freudiana, in particolare l’interpretazione dei sogni.
Nel 2009 dipinge venti tele dal tema ”Frammenti Onirici“.
Nel 2010 personale alla Stellanholm Gallery di New York.

Prof. Giovanni Solfini storico d’arte - E’ stato detto tante volte che la pittura di Bartoli è filosofica, qualcuno più accorto, ha precisato che è una pittura surrealista, mi ritengo anch’io d’accordo su questa tesi, Bartoli è un vero surrealista, che vede nella filosofia di Sigmund Freud la sua spinta ispiratrice quanto la sua stessa matrice ontologica ed estetica. Interessato alle sue teorie sul funzionamento della mente, sostiene che l’arte possa porsi come un apertura e chiusura dell’inconscio nel conscio.
Ecco allora un arte intesa come scrittura, come stenografia dell’inconscio, dove la bellezza dell’opera risiede nella sua forza visionaria, nella sua capacità evocativa, nell’effetto straniante che suscita, capace di trasfigurare immagini e suggestioni fantastiche, rivelando simbolicamente il lato più oscuro e spettrale della psiche umana, quello che lui chiama i segni eterni. Le sue opere nascono da combinazioni di attimi conoscitivi, stati d’animo, intuizioni, scaturite da un modo di essere meditativo-contemplativo della coscienza, come dis-velamento simbolico dell’inconscio. Il processo meditativo instaurato, intensifica le facoltà visionarie, attivando la capacità di creare immagini “condensate” in grado di rappresentare molteplici significati nascosti.
La sua è una poetica fatta di metafore, evocative e di forte suggestione. I temi sono principalmente rappresentazioni visionarie di paesaggi notturni e interni misteriosi, in cui gli elementi della realtà appaiono combinati insieme in maniera impossibile e su prospettive indefinite, dove predominano apparenze cariche di contenuto inconscio e di forti significati emotivi, conchiuse in una luce inquietante che danno una sensazione irreale di solitudine allucinatoria.
Di fronte alle sue opere si prova la sensazione di partecipazione e angoscia, ci si sprofonda dentro. Nel momento in cui le si osserva loro incominciano a osservare noi, come se le stesse immagini proiettassero il loro contenuto onirico, contaminati da oscure profondità, capace di risvegliare nel nostro animo la sensazione di trovarsi di fronte ad una realtà indecifrabile ma anche un “presentimento” che sotto quelle immagini che ci rendono imprigionati come in un incubo, ci sia la vera realtà nella sua enigmatica e metafisica apparenza.
Questo pittore attraverso le sue opere cerca di cogliere l’intima essenza dell’anima, nel libero accostamento di contenuti e visioni inconsce, nel tentativo di saldare due stati apparentemente contradditori “la realtà onirica con quella storica del conosci te stesso”.
In conclusione, possiamo dire che le opere di Bartoli rappresentano ognuno, un punto di arrivo metafisico ma anche un rilevante contributo alla storia dell’arte, di cui ne sono certo, saprà darne riscontro nel suo difficile cammino artistico.

studio: via di Campo Marzio 69 00186 Roma tel.+39 347 2621890 - e-mail: enzo.bartoli@gmail.com


QUOTAZIONI *
*Quotazioni riferite dall’Artista
“L’inquietante”, 2010 olio su tela cm.100x100 - New York, Stellanholm Gallery - 6/6/2010 $ 3.500,00

Sito web: www.dwyartgallery.com


21.jpg
 Ingrandisci

L`artista e la modella
22.jpg
 Ingrandisci

Monumento onirico - 2010
olio su tela cm 100x100
23.jpg
 Ingrandisci

L`incubo silente - 2010
olio su tela cm100x100
25.jpg
Ingrandisci

Il sogno sacro - 2010
olio su tela cm 100x100
26.jpg
 Ingrandisci

Paesaggio inquietante - 2010
olio su tela cm100x100
27.jpg
 Ingrandisci

Luce metafisica -2010
olio su tela cm 100x100
28.jpg
Ingrandisci

Metamorfosi dell`essere - 2010
olio su tela cm100x100
29.jpg
 Ingrandisci

Presenze oniriche -2010
olio su tela cm100x100
30.jpg
 Ingrandisci

L`inquietudine della vita -2003
olio su tela cm 80x60
31.jpg
Ingrandisci

Silvette -1996 olio su tela
cm 140x120
32.jpg
 Ingrandisci

La lettera -1990 olio su tela
cm 80 x70

© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano