Enciclopedia d'Arte Italiana
ARTISTS:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Search 
italiano

GENTA Maria Luisa



Professore ordinario di Psicologia dello Sviluppo dell’Università di Bologna, vive a Ferrara. Lipari è il luogo che ama ed in cui trascorre le sue estati, tra terra e mare, affascinata dai grandi contrasti di colori che questa isola sa regalare. Quasi tutte le sue opere sono legate a queste immagini, aspre e brulle, tra i fuochi dei vulcani e le profondità incantevoli del mare, il buio della notte e la luce della luna e del sole. L’intento dell’autrice consiste nel proporre una “pittura terapeutica” che sia salvifica non solo per chi la compie ma anche per chi la guarda "con partecipazione”. Ricordi delle Eolie, rappresentazioni forti di come erano e di come non sono più, impressioni e immagini che l’artista fissa sulle tele per non dimenticare. La protagonista è la Natura, libera e forte. La pittura diventa così “diario” di vita per immagini, emozioni e colori e materia, in un susseguirsi di terra, fuoco, aria e acqua, elementi essenziali per la nostra vita. Dove ci si può "incantare davanti agli ibischi del sud, le ortensie, gli alberi, perdersi nella luce e nel colore”, con “un benefico effetto...(anche) per chi osserva l’opera creata”. Ultimamente la materia sta prendendo il sopravvento creando arditi contrasti tra tridimensionalità e cromie di sempre maggior impatto. Tra il 2016 e il 2019 ha tenuto quattro belle personali a Ferrara, Lipari e Pistoia. Ha partecipato inoltre a mostre collettive nazionali a Ferrara, Mantova, Milano e Venezia.

"Tutto ciò che siamo e che ci circonda è energia. Attingere alla Natura come stimolo e vettore per recuperare la propria migliore forza positiva attraverso l’Arte in generale, può solamente aiutarci a raggiungere quel "benessere psico-fisico" di cui abbiamo bisogno. La fortuna è che la Natura è talmente ricca di Vita che basterebbe attingere più spesso ad essa e al suo divenire incessante in cui "niente si distrugge, tutto si trasforma", per poter stare meglio. Maria Luisa Genta ha scelto con sapienza questo meraviglioso mezzo di rilassamento, il dipingere, lasciandosi andare ad un "incanto" nei confronti della Bellezza che si è trovata a portata di mano: le Isole Eolie, il mare, i vulcani e la vegetazione rigogliosa e indomita in cui si rifugia nelle pause estive. La possibilità di trasformare tale INCANTO in quadro, cogliendolo nella sua totalità e particolarità, ha reso indispensabile questa necessità e capacità espressiva. I suoi quadri sono forti e materici, carichi di quella forza ed energia proprie di luoghi incontaminati, frutto spesso di ricordi, ma anche di realtà che ancora questi Paradisi sanno preservare. E’ il colore che diventa "significante", pregno, nella sua matericità, di quella tensione continua di cui ci vogliamo spesso liberare e che Maria Luisa riesce a "buttare fuori" con la pittura. Come affermava anche Pablo Picasso, "L’arte spazza via dall’anima la polvere depositata dalla vita di tutti i giorni.", trasformandola in uno sfogo costruttivo, via dalle tensioni e dallo stress, compiendo una vera e propria metamorfosi. Certo Lipari ha scatenato questa capacità espressiva. I grandi contrasti del paesaggio tra colate nere, bianche e rosse della lava di Vulcano, le fumate dell’Etna all’orizzonte, i blu profondi del mare, i rossi, gialli, bianchi e azzurri delle piante rigogliosissime in tutte le sfumature del verde nei giardini e boschi, le trasparenze che fanno cogliere fondali marini ricchi di vegetazione e fauna, sono uno spettacolo che non può che ispirare ed aprire l’anima e il cuore verso l’arte e la pittura! E la nostra artista cogliendo l’opportunità di goderne, dalla terrazza di casa si lascia trasportare nell’immenso fluido creativo della Natura. (F.Mariotti, 2018)"

"Maria Luisa nella sua ultima produzione ha intensificato la ricerca materica e le immagini si sono, quindi, arricchite di significanti più intensi in cui spesso non è la realtà ad essere ritratta, ma un suo particolare che diviene astrazione, diviene ingrandimento sui contrasti, diventa metamorfosi tra presente e passato, con una elaborazione di tecnica e pensiero da cui nascono ulivi antropomorfi, pomici e ossidiane tra lapilli di lava e fondali marini con rocce che escono dalla tela. Una veemenza pittorica che si fa impellente e percepibile ad occhio nudo confrontando le opere di questi ultimi anni. La Natura, ferita come oggi tutti sappiamo, invasa dal turismo sfrenato nella sua bellezza, sta urlando un grande "HELP!" e l’artista, che ne coglie il messaggio, ha bisogno di proporla con la stessa forza e determinazione. M. Luisa continua ad affermare che "quella di oggi non è più la Lipari di una volta" e che la sua pittura vuole continuare a ricordarla per sè e per tutti, nel suo maggior splendore, sperando di contribuire a fermare un passaggio dell’uomo sfrenato e disattento.(F.Mariotti, 2019)"


QUOTAZIONI *
Quotazioni riferite dall’artista :
dai 400 euro ai 3000 euro, per tecnica e dimensioni

Web site: www.marialuisagenta.it


1042/11.jpg
 Enlarge

Atena-pasta acrilica e pomice grezza, cm 70x100, 2019
1042/12.jpg
 Enlarge

flora-marina---olio-pasta-acrilica
1042/13.jpg
 Enlarge

Ibisco-giallo---olio---80x8
14.jpg
Ingrandisci

l`albero d`oro - acrilico e olio - 70x100 - 2018
1042/15.jpg
 Enlarge

lava e fuoco - olio e pomice grezza- 35x45 - 2019
1042/16.jpg
 Enlarge

Notturno- olio, pomice grezza e pasta acrilica- 70x100-2017
17.jpg
Ingrandisci

Ortensie- olio , pasta acrilica e modeling paste- 40x35- 2019
1042/18.jpg
 Enlarge

Pomice e caolino - olio , modeling paste e pomice grezza - 70x100- 2019
1042/19.jpg
 Enlarge

tre-pesci - pasta acrilica e pomice grezza, cm 65x70, 2019
20.jpg
Ingrandisci

Under the sea- pomice grezza, olio e pasta acrilica- 20x40- 2019
1042/10.jpg
 Enlarge

albero in fiamme- olio e pomice grezza- 80x80 -2019
© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. All rights reserved. Credits Joy ADV Milano