Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

CAMPIGLI Massimo



Massimo Campigli, pseudonimo di Max Ihlenfeld (Berlino, 4 luglio 1895 – Saint-Tropez, 31 maggio 1971).
Nel 1914 Max si avvicina alla corrente futurista milanese. Con lo pseudonimo di Massimo Campigli pubblica sulla rivista "Lacerba" un saggio "Parole in libertà", che lui stesso definirà, anni dopo, essere stato un "sciocchezzaio futurista". Dopo la guerra, tornato a Milano, gli viene concessa la cittadinanza italiana per valore militare. Nel 1919 si trasferisce a Parigi dove frequenta il Cafè "Dôme", ritrovo degli artisti più in vista della città. Negli anni 1921, 1923 e 1925 partecipa al Salon d’Automne. Nel 1923 espone a Roma e nel 1926 a Milano alla "Prima Mostra del Novecento". A Roma visitando il "Museo di Villa Giulia" è sconvolto dall’arte etrusca, tanto da fargli rinnegare le opere dipinte negli anni precedenti, che lui stesso definirà "tentativi contraddittori". Il suo dipinto del 1925 "Le cucitrici" viene presentato a Mosca al "Museo d’Arte Occidentale". Sarà poi esposto a partire dal 1948 al Museo dell’Ermitage di San Pietroburgo. Nel 1936 presenta le proprie opere a New York. Successivamente lavora per più di cinque mesi a Padova per decorare l’atrio del "Liviano" con un affresco di trecento metri quadrati che rappresenta una idealizzazione del sottosuolo d’Italia, composto di cose antiche, opere d’arte e monumenti. A Milano si dedica attivamente alla litografia. Nel 1949 a New York espone al "Museum of Modern Art". Il successo è ormai evidente: organizza mostre personali a Tokyo, Osaka, Parigi, Roma e Milano. Dal 1967 divide la sua vita tra lo studio di Saint Tropez e quello di Roma. La sera del 31 maggio 1971 è stroncato da attacco cardiaco a Saint Tropez.


QUOTAZIONI *
“Le barche”, olio su tela cm 119 x 97 - Londra, Christie’s 16/10/06 € 343.360
“Due donne”, olio su tela cm 48 x 55 - Milano, Sotheby’s 21/11/06 € 72.000
"Femme avec collier" olio su tela cm 24,6 x 30 - Milano, Sotheby’s 21/05/09 €42.750
"Isola felice", (1930) olio su tela cm 74,5 x 93,2 - Milano Christie’s 24/11/09 €328.400
* E’ pressoché impossibile dare dei valori medi di mercato in quanto opere particolarmente significative possono raggiungere quotazioni estremamente elevate. A titolo esemplificativo indichiamo i valori di opere battute in asta pubblica.


© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano