Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

AFRO Basaldella



Afro Libio Basaldella (Udine, 4 marzo 1912 – Zurigo, 24 luglio 1976). Considerato un importante esponente dell’astrattismo italiano, compie i suoi primi studi a Firenze e successivamente a Venezia, dove si diploma in pittura nel 1931. Nel 1928, a solo 16 anni, espone alla I Mostra della scuola friulana d’avanguardia ad Udine. Nel 1929 si reca a Roma dove incontra Scipione, Mario Mafai e Corrado Cagli. Nel 1932 trascorre un periodo a Milano, frequenta lo studio di Arturo Martini e conosce Morlotti e Birolli. Nel 1935 partecipa alla Quadriennale di Roma, ed in più occasioni espone alla Biennale di Venezia. Le prime mostre personali a Roma sono del 1936 e 1937. Nel primo dopoguerra, la sua pittura è definita "neocubista". Nel 1950, grazie alla presentazione dell’amico Corrado Cagli, si reca a New York. Il diverso clima culturale e la varietà della scena artistica americana lo influenzano profondamente e la sua opera si sviluppa di conseguenza verso l’astrazione. E’ tra gli artisti che espongono alla mostra "The New Decade: 22 European Painters and Sculptors", presentata in varie città degli Stati Uniti. I suoi lavori sono inclusi nella “Documenta I”, a Kassel in Germania. A metà degli anni ’50, la sua arte è conosciuta internazionalmente e la sua autorevolezza è sancita anche in Italia. Nel 1955 entra a far parte della commissione per gli inviti della VII Quadriennale di Roma e l’anno successivo, ottiene il premio per il migliore artista italiano alla Biennale di Venezia. Nel 1957 tiene delle lezioni al Mills College di Oakland in California. Nel 1958 ottiene la commissione per dipingere il murale per la sede dell’Unesco a Parigi con Appel, Arp, Calder, Matta, Miró, Picasso e Tamayo. Nel contempo continua ad esporre le sue opere nel circuito internazionale. Vince il primo premio alla Carnegie Triennial di Pittsburgh, ed il premio italiano al Solomon R. Guggenheim Museum di New York. Muore nel 1976. Nel 1978 la Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma gli dedica un’ampia retrospettiva. Nel 1992 l’opera completa viene esposta a Palazzo Reale a Milano.

QUOTAZIONI *
“Blu oltremare”, 1962 tecnica mista su carta intelata cm 100 x 70 - Milano, Porro 25/05/06 €162.500
“Golfo degli aranci”, 1957 olio su tela cm 147 x 115 - Londra, Sotheby’s 16/10/06 €686.784
* E’ pressoché impossibile dare dei valori medi di mercato in quanto opere particolarmente significative possono raggiungere quotazioni estremamente elevate. A titolo esemplificativo indichiamo i valori di opere battute in asta pubblica.


© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano