Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

DOTTORI Gerardo



Gerardo Dottori (Perugia, 11 novembre 1884 – Perugia, 13 giugno 1977). Pittore della corrente futurista, firmatario del manifesto dell’Aeropittura. Si iscrive giovanissimo all’Accademia di Belle Arti di Perugia. Il 1909 segna l’inizio delle decorazioni murali in edifici religiosi in Umbria, come nella chiesa di Santa Maria Assunta a Monte Vibiano Vecchio, vicino a Todi. Dal 1908 comincia a frequentare ambienti artistici d’avanguardia a Firenze. Nel 1911 va a Roma dove conosce Giacomo Balla e aderisce al Futurismo. Nel 1924 è il primo futurista ad esporre alla Biennale di Venezia. Nel corso della sua vita parteciperà in tutto a dieci edizioni della Biennale. Figura tra i firmatari del Manifesto dell’aeropittura sottoscritto nel 1931 insieme a Marinetti, Balla e Prampolini. Nel 1932 è citato come primo esempio di artista futurista impegnato anche in soggetti sacri. Nel 1939 vince la cattedra di Pittura all’Accademia di Perugia, dirigendola sino al 1947. Rimane sempre fedele al futurismo, anche dopo il declino di quest’ultimo, ed al suo "paesaggio totale". Negli ultimi anni le sue opere compaiono nelle principali retrospettive sul futurismo, sia in Italia che all’estero. Si spegne nel capoluogo umbro nel 1977. I maggiori risultati li ottiene raffigurando paesaggi e visioni della sua terra, l’Umbria, per lo più con immagini percepite da grandi altezze.

QUOTAZIONI *
“Barca sul Trasimeno”, 1910 olio su tela cm 59,5 x 79,5 - Milano, Sotheby’s 24/05/06 €7.800
“Inferno di battaglia sul paradiso del golfo” , 1942 tempera e olio su carta cm 53 x 78 - Milano, Porro 25/05/06 €42.700
* E’ pressoché impossibile dare dei valori medi di mercato in quanto opere particolarmente significative possono raggiungere quotazioni estremamente elevate. A titolo esemplificativo indichiamo i valori di opere battute in asta pubblica.


© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano