Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

MORANDI Giorgio



Giorgio Morandi (Bologna, 20 giugno 1890 – Bologna, 18 giugno 1964). Uno dei protagonisti della pittura italiana del Novecento. Bologna gli ha dedicato un Museo nel 1992. In un primo tempo espone con i futuristi, ma li abbandonerà per diventare uno dei massimi interpreti della scuola metafisica con Carrà e De Chirico. Successivamente prende parte al movimento artistico di Novecento. Dopo un viaggio studio a Firenze, conferma la sua ammirazione per la grande arte italiana e considera suoi maestri i primitivi Giotto, Masaccio, Paolo Uccello, mentre i suoi riferimenti fra gli artisti contemporanei sono i pittori d’oltralpe Cézanne, Henri Rousseau, Pablo Picasso. Nelle opere della sua prima esposizione del 1914, si risente dell’influenza di Cézanne e di Rousseau, è solo successivamente che si apre moderatamente, alle esperienze del Cubismo e del Futurismo. Davvero pregevoli sono le sue acqueforti, realizzate con grande cura. Nel 1918 è attratto dalle opere metafisiche di Carlo Carrà e Giorgio De Chirico, ma si tratta di una breve parentesi, alla fine del 1919 riprende a dipingere in stile realistico. Negli anni Venti le opere si fanno più plastiche: comincia l’epoca delle nature morte, della metafisica degli oggetti più comuni, vasi, bottiglie, caffettiere, fiori che diventano i veri protagonisti della scena. Tra il 1926 ed il 1930 prende parte a diverse mostre di "Novecento". Durante la Seconda Guerra Mondiale si ritira a Grizzana un paese dell’Appennino, dando vita alla grande stagione dei "Paesaggi" e "Nature morte". Nel dopoguerra, ormai considerato uno dei maggiori pittori contemporanei, ottiene vari riconoscimenti e tiene prestigiose mostre in Italia e all’estero. Colpito da una grave malattia, si spegne a Bologna il 18 giugno 1964 e viene sepolto nella Certosa di Bologna.

QUOTAZIONI *
“Paesaggio grigio con strada”, olio su tela cm 48 x 38,5 - Milano, Sotheby’s 24/05/06 €272.400
“Natura morta”, 1946 olio su tela cm 52,5 x 33 - Londra, Christie’s 06/02/07 €1.534.160
* E’ pressoché impossibile dare dei valori medi di mercato in quanto opere particolarmente significative possono raggiungere quotazioni estremamente elevate. A titolo esemplificativo indichiamo i valori di opere battute in asta pubblica.



.jpg
 Ingrandisci

Natura morta - 1929

© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano