Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

PAOLINI Giulio



Giulio Paolini (Genova, 1940). Compiuti gli studi di grafica, si dedica a dipinti minimalisti e collages, integrando nelle sue creazioni le riproduzioni di altre opere sotto forma di calchi in gesso e fotografie per analizzare il rapporto del “doppio” e dell’ “originale-copia”. Nel 1967 presenta alla prima mostra di arte povera un’opera in cui compare la foto in bianco e nero di un quadro di Lorenzo Lotto. Dagli anni Ottanta, la sua speculazione si drammatizza con installazioni complesse e spettacolari, unendo foto e disegni, sedie e leggii, calchi e frammenti di statue antiche. Inserisce elementi architettonici e video, disegna costumi e scenografie per l’opera e il teatro. Tra i più interessanti protagonisti italiani dell’arte concettuale, pone al centro della sua arte la riflessione sugli elementi tradizionali e “aulici” del fare creativo, segnati profondamente dal patrimonio del passato classico. Esemplare è l’opera Martirio di san Sebastiano del 2002, nella quale guarda all’immagine creata dal Perugino, nell’omonima tela, come a una metafora del martirio dell’uomo moderno, vittima impotente dello scorrere del tempo: le frecce che trafiggono il corpo del santo diventano le linee rosse delle lancette di un inesorabile orologio. Prestigiose presenze nei principali musei, dalle Biennali veneziane a Documenta Kassel al Moma di New York, suggellano un successo riconosciuto a livello internazionale. Nel suo insieme ha attraversato l’Arte Povera e Concettuale, restando sempre fedele ad una peculiare forma di classicità contemporanea con il linguaggio della fotografia, dell’installazione e della scultura.

QUOTAZIONI *
“Le tre grazie”, 1978 modello in gesso base in legno h 170,3 cm - Londra, Christie’s 16/10/06 €359.936
“Senza titolo”, collage su carta cm 33.5 x 33,5 - Milano, Sotheby’s 21/11/06 - €7.200
* E’ pressoché impossibile dare dei valori medi di mercato in quanto opere particolarmente significative possono raggiungere quotazioni estremamente elevate. A titolo esemplificativo indichiamo i valori di opere battute in asta pubblica.


© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano