Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

PIRANDELLO Fausto



Fausto Pirandello (Roma, 1899 – Roma, 1975). Figlio del celebre drammaturgo inizia a interessarsi alla pittura nell’ambiente familiare, anche il padre e il fratello sono pittori dilettanti. Nel 1920 frequenta la scuola libera del nudo. Le prime opere note sono alcuni disegni realizzati intorno al 1920 e alcune incisioni del 1921, anno in cui inizia a frequentare Felice Carena. Esordisce nel 1925 alla III Biennale romana e nel 1926 espone per la prima volta alla Biennale di Venezia. Quando si trasferisce a Parigi nel 1927 il suo carattere pittorico è già ampiamente formato. Sono comunque importanti i contatti con il gruppo degli italiani di Parigi, Severini, Tozzi, De Chirico, Savinio, Campigli, Magnelli, De Pisis e la conoscenza diretta delle opere di Cèzanne e dei Cubisti. Nel 1929 tiene la sua prima personale a Parigi. Nei primi mesi del 1931, dopo una sosta a Berlino e una mostra a Vienna è di nuovo a Roma. Notevole, nel 1931, la personale alla Galleria di Roma, che inaugura una intensa stagione espositiva. Alla Quadriennale del 1935 ha una personale di 17 opere. Dalla metà degli anni Trenta inizia il periodo più maturo segnato da una intensa drammaticità esistenziale e da una serie memorabile di opere. Queste sono caratterizzata da una forte componente materica che riflette la sua esperienza della avanguardie europee e il suo amore per gli antichi. Tra la fine degli anni Trenta e i primi Quaranta, con la sua vena realista e espressionista è certamente tra i più apprezzati nel panorama della giovane pittura italiana. Da rilevare, in questo contesto, la sua partecipazione all’attività di "Corrente". Dopo il 1945 vive la difficile fase di travaglio che coinvolge tutta la pittura italiana, tra "realismo" e "neocubismo". Tra le mostre più importanti del dopoguerra possiamo ricordare l’antologica all’Ente Premi Roma nel 1951, la personale del 1955 a New York e una personale a Roma nel 1968.

QUOTAZIONI *
“Nudo disteso”, 1955 olio su cartone cm 72,7 x 51 - Prato, Farsettiarte 02/12/06 €20.740
“Tre bagnanti”, 1960 olio su cartone cm 50 x 70 - Roma, Finarte 13/12/06 €49.000
* E’ pressoché impossibile dare dei valori medi di mercato in quanto opere particolarmente significative possono raggiungere quotazioni estremamente elevate. A titolo esemplificativo indichiamo i valori di opere battute in asta pubblica.


© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano