Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

SPONGA ARCHI Marialuisa



Marialuisa Sponga, protagonista della Fiber Art italiana e internazionale, fa dialogare le materie naturali con quelle industriali da riciclare, creando opere flessibili polimateriche di grandi dimensioni e di grande impatto visivo.
I materiali sono i suoi colori. Le sue opere sono caratterizzate da una raffinata ricerca sul linguaggio della materia. Il suo percorso, sempre audace e innovativo, grazie alla capacità di trasferire, modificando i materiali, con tecniche di manipolazione molto personali, creando così nuove texture.
Il suo interesse per l’arte tessile nasce intorno agli anni settanta ma è nel 1982 che, nello spirito della Fiber Art inizia una attiva ricerca di sperimentazione e manipolazione dei materiali flessibili ed approda alla realizzazione di arazzi contemporanei, sculture, libri d’artista, con la tecnica dell’assemblage e l’uso non tradizionale della macchina da cucire.
Polietilene, cellophane, metalli, reti, filati e tutto ciò che è flessibile, sono i materiali con i quali si esprime realizzando opere polimateriche e tridimensionali.
Nella sua opera, a livello linguistico, si individuano due percorsi: uno più astratto e costruttivista come emerge nelle piccole sculture o nei libri d’artista, l’altro più “narrativo” costruito sul tema dei paesaggi. Si tratta di serie tematiche in cui vengono scandagliate le possibilità narrative ed evocative di un medium come il tessile giocato, solitamente, o sulla forzatura mimetica o sull’astrazione decorativa. L’esito cui giunge, in un equilibrio estremamente raffinato, si basa su una rara capacità di astrazione senza mai con ciò rompere il legame con l’incanto della visione. Ecco allora apparire, in successione, le serie dei paesaggi australiani, mappe zenitali di grande preziosità materica, quella delle vertigini metropolitane, e poi, in rarefazioni progressive, le ultime dove si alternano combustioni e bianchi assoluti percorsi da viandanti accompagnati solo dalla loro ombra.
Un’altra serie è quella costituita dalle piccole sculture dove scompare il tema narrativo e si afferma la propensione a un approccio neo-costruttivista. Tra oriente e occidente, il lavoro su piani e solidi geometrici assume il motivo di partenza in una costruzione logica serrata. La semplicità e la fragilità del materiale prescelto, spesso costituito da frammenti di natura o da semplici carte, assume, anche nelle piccole dimensioni, una “monumentalità” classica perché basata su una struttura sempre esibita nella sua nuda bellezza e in cui l’”ornamento” si intreccia in un rigoroso controllo formale.
Nella disparità quindi dei versanti è andato maturando un linguaggio con cui riesce, nella sua lieve serenità, a comporre sintesi plastiche e compositive che sono come il distillato di tutti i suoi riferimenti storici tradotti con quella sensibilità tattile e visiva che restano i tratti più distintivi della sua produzione.
Gabriella Anedi de Simone

Marialuisa si occupa dal 1965 al 1970 del coordinamento editoriale per la Collana d’Architettura « Orientamenti Moderni nell’Edilizia » per le Edizioni OVER di Milano. Per la SpongaDiffusione, dal 1972 al 1992, segue la creazione e la realizzazione di collezioni tessili per l’arredamento. Collabora negli anni 1974 -1979 con la Di Baio Editore per la rivista “Casa Oggi”.
Dal 1990 al 1994 Marialuisa frequenta al Centro dell’Immagine e dell’Espressione i corsi di tessitura artistica tenuti da Marina Giannangeli già docente alla Sezione Arazzo al Castello Sforzesco ed inizia un nuovo ciclo di opere sperimentali. In seguito frequenta dei corsi di tintura naturale, shibori, feltro, papier-maché e carta a mano.
Le opere di Marialuisa sono presenti in Collezioni Pubbliche e Private, tra cui il Museo Guttuso di Bagheria (Palermo), Centro studi e Archivio della Comunicazione di Parma, la Fondazione Toms-Pauli di Losanna (Svizzera) oltre alle Civiche Collezioni di Chieri (Torino), Lecco e Samugheo (Cagliari). Ha esposto in molte città Italiane ed in Francia, Spagna, Svizzera, Germania, Belgio, Olanda, Austria, Inghilterra, Svezia, Lituania, Giappone, Corea, Cina, Messico, USA, Canada, Australia.

Marialuisa Sponga è nata a Milano nel 1942, vive e lavora ad Olgiasca-Colico-Lecco.
e-mail: gisponga@tin.it - sito web: www.sponga.com


QUOTAZIONI *
*Quotazioni riferite dall`Artista:
`Come un essenziale alfabeto` cm. 90x121 €. 3.500.-
`Oltre le parole. Il Pensiero` cm. 130x132 €. 6.500.-
`Campi Cromatici n.4` dittico cm. 168x165 €. 10.000.-

Sito web: www.sponga.com


0.JPG
 Ingrandisci

Il sottobosco è roseo di foglie cadute 2010 - cm. 88x120
1.JPG
 Ingrandisci

Come un essenziale alfabeto. 2010 -cm. 90x121
2.JPG
 Ingrandisci

L`innocenza del filo d`erba. 2010 - cm. 90x126
3.jpg
Ingrandisci

Oltre le Parole. Il Pensiero. 2006 - cm. 130x132
5.jpg
 Ingrandisci

Campi Cromatici n.4. dittico 2006 - cm. 168x165
8.JPG
 Ingrandisci

Ritmo in blu. 2008 - cm.150x120
9.jpg
Ingrandisci

Paesaggio Fluttuante n.1. 2008 - cm.186x120
10.jpg
 Ingrandisci

Paesaggio Fluttuante n.3. 2008 - cm. 186x120
12.jpg
 Ingrandisci

Vertigine Metropolitana n.1. 2003 - cm.175x95
14.JPG
Ingrandisci

Nero, Bianco, Blu. 2007 - cm.100x100
15.jpg
 Ingrandisci

Marialuisa Sponga Archi

© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano