Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

MODOTTI Tina-Fotografo



(Nata a Udine il 17 agosto 1896 e deceduta a Città del Messico il 5 gennaio 1942) è la più nota fotografa italiana del ’900. A 16 anni lascia l’Italia e l’impiego per raggiungere il padre, emigrato a San Francisco, dove lavora in una fabbrica tessile e si dedica al teatro amatoriale. Nel 1918 si sposa con il pittore Roubaix "Robo" de l’Abrie Richey e insieme si trasferiscono a Los Angeles per inseguire la carriera nell’industria del cinema. Lì conosce il grande fotografo americano Edward Weston e in breve la Modotti divenne la sua modella preferita e la sua amante. Nel 1923, ormai morto il marito, ritorna nella capitale messicana con Weston. Modotti e Weston entrano rapidamente in contatto con i circoli bohèmien di Città del Messico e si dedicano alla ritrattistica con grande successo. La relazione con Weston le permette di praticare e migliorare le sue capacità fotografiche, fino a divenire un’artista di fama internazionale. Insieme aprono uno studio fotografico a Città del Messico e ricevono l’incarico di viaggiare per il Paese per fare fotografie da pubblicare nel libro Idols Behind Altars, di Anita Brenner. Una sua mostra viene pubblicizzata come "La prima mostra fotografica rivoluzionaria in Messico": fu l’apice della sua carriera di fotografa. Un anno dopo fu costretta a lasciare la macchina fotografica dopo l’espulsione dal Messico e, a parte poche eccezioni, non scattò più fotografie. Esiliata dalla sua patria adottiva, la Modotti viaggia in giro per l’Europa per poi stabilirsi a Mosca da cui parte per varie missioni in Francia ed Europa orientale (probabilmente a sostegno della Rivoluzione Mondiale che aveva in mente). Quando scoppia la Guerra civile spagnola, nel 1936, lei (sotto lo pseudonimo di Maria) si unisce alle Brigate Internazionali, rimanendo nella penisola iberica fino al 1939. Dopo la fine della Repubblica, la Modotti lascia la Spagna per tornare in Messico sotto uno pseudonimo. Muore a Città del Messico nel 1942, in circostanze poco chiare. Forse, più prosaicamente, Tina, dopo aver cenato con amici, viene colpita da un infarto e muore. La sua tomba è nel grande Pantheòn de Dolores a Città del Messico; Pablo Neruda compone il suo epitaffio: di questo componimento una parte è riportata sulla lapide della Modotti.

QUOTAZIONI *
Quotazioni: Ritratti, Paesaggi da 30 a 100 milioni di lit. (da circa €15.000 a €50.000) (fonte: stima di Curti Denis, 26 febbraio 1997 - Corriere della Sera)



.jpg
 Ingrandisci

Modotti
0.jpg
 Ingrandisci

Edward Weston
1.jpg
 Ingrandisci

Messico
2.jpg
Ingrandisci

Messicana
3.jpg
 Ingrandisci

Sombrero

© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano