Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

RONDINE Cinzia Giulia



Nata a Milano. Nel 1977 partecipa arrivando tra i finalisti alla quinta biennale degli studenti. Consegue con il massimo dei voti nel 1979 il diploma di Maturità Artistica a Milano, nel 1982 l’idoneità al corso triennale di “Architettura d’interni” presso l’Istituto Europeo di Design – Scuola Superiore di Comunicazione di Milano. Ha frequentato nel Luglio 1982 i Corsi Estivi Internazionali di Pittura avendo come maestro il pittore Giuliano Giuman e di Ceramica presso l’accademia delle Belle Arti “Pietro Vannucci” di Perugia, conseguendo successivamente il diploma. Frequenta nel 1982 – 1983 la bottega artistica di Antonio Folichetti per la decorazione della ceramica a Deruta . Poi la sua vita prende altre strade fino al 2008 quando riprende in mano colori e pennelli frequentando i corsi di decorazione pittorica presso l’Istituto d’Arte Bernardino di Betto di Perugia; nel 2009 consegue il diploma di Maestro d’arte. Dal 2012 fino al 2016 frequenta il corso di pittura a Perugia svolto dalla pittrice Michela Peccini.

Le opere spaziano tra nature morte paesaggi ma talvolta la ricerca volge lo sguardo verso i mestieri e i ritratti. La passione per le opere di Chardin, il pittore del silenzio, la porta a preferire oggetti di vita quotidiana diventando materia principale per la rappresentazione artistica. In questa scelta di pittura controcorrente le nature morte, i paesaggi diventano il sogno disperato di dominare l’abisso del nulla e l’essere nel mondo; ogni tela diventa così espressione di momenti di crisi e dolori nascosti e allora le inquadrature statiche degli oggetti della quotidianità sembrano prendere vita .La disposizione degli oggetti nella composizione crea un equilibrio tra i vari elementi e la tavolozza diventa più acuta, precisa e realistica nella precisione dei dettagli. Nelle nature morte l’esecuzione con l’olio è volutamente levigata, senza impasti. Luci e ombre avvolgono gli oggetti e in alcuni casi il buio si fa spazio nella profondità dello sfondo per far emergere i colori dei primi piani. In questo caso si passa dall’uso della tempera con il bianco e nero per lasciare spazio all’olio con i suoi brillanti colori. Nei paesaggi, là dove spesso i colori a tempera e acrilici fanno da padroni, dominano le profondità e gli elementi architettonici del passato spiccano tra i verdi come a voler significare che “dal giorno buio all’improvviso si fa strada la luce più bella”. Dopo una lunga pausa di silenzio pittorico riprende in punta di piedi con acquarelli, tempera e olio, rivolgendo lo sguardo ai ritratti del proprio figlio e al suo lavoro da chef, raccontando il presente con luci e colori mentre l’uso del bianco e nero il riverbero di ciò che non c’è più , ma che non smette di popolare i pensieri restando sempre vivo nella sua mente e nel suo cuore. Un oceano fatto di ironia e di amarezza che la vita ha portato nell’animo e ora si riversa con delicatezza e tenerezza nella pittura e nella scrittura.

Mostre e concorsi:
Premio Combact 2011,
Premio Arte 2011 Cairo editore,
Premio Salerno in Arte concorso nazionale di pittura ,design e narrativa,
Premio Nocivelli 2011 e Premio Kosmos 2011.
Sempre nel 2011 partecipa ad alcune mostre di Pittura collettiva:
Rassegna di Montefalco Cultura itinerante,
VII edizione a Città di Castello Premio Caval lo nell’artigianato e nell’arte 2011,
Ecomondo a Rimini,
Battipaglia con la mostra Rifiuti in cerca d`autore e Fucecchio con la mostra Premio Kosmos.
2012 2013 mostra collettiva Spoleto Donne e Arte, Mostra arte e vino e Spoleto festival Art
2012 E 2014 Biennale collettiva Unitre Perugia
2013 mostra collettiva Minimetrò Perugia
2015 Collettiva Collestrada Perugia
2016 Gatt Art omaggio pittorico al gatto Spoleto


QUOTAZIONI *
*Quotazioni riferite dall’Artista
Nature morte da un minimo di 200,00 euro a un massimo di 1000,00 euro.
I paesaggi ed altri soggetti da un minimo di 300,00 euro a un massimo di 800,00 euro



53.jpg
 Ingrandisci

Altri tempi – Olio su tela anno 2016
54.jpg
 Ingrandisci

Frantumi - Acquarello su carta - 2016
55.jpg
 Ingrandisci

Il cibo seme della vita - Olio su tela anno 2015
56.jpg
Ingrandisci

Generazioni - Olio su tela anno 2016
57.jpg
 Ingrandisci

Il velo bianco- Olio su tela anno 2016
58.jpg
 Ingrandisci

L’ascolto – Acrilico su tavola di legno anno 2016
59.jpg
Ingrandisci

La forma dell’acqua - Fontana di Sant’Eraclio - Olio su tela anno 2015
60.jpg
 Ingrandisci

Mio figlio -Olio su tavola di legno anno 2016-2018
61.jpg
 Ingrandisci

Pensieri- Olio su tela anno 2016
62.jpg
Ingrandisci

Ultima estate al lago un amaro ricordo – Olio su tela anno 2016

© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano