Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

MUSSO BINELLO Franca



Franca Musso Binello è nata a Montegrosso d’Asti nel 1942 e risiede a Torino dal 1950. Ha frequentato l’Accademia Albertina di Torino ed ha insegnato dal 1970 al 2003 tecniche pittoriche all’Istituto Italiano per il Sacro Cuore di Torino.

La sua ricerca pittorica sulla porcellana a terzo fuoco si ispira al “trompe-l’oeil” e si avvale di una costante che informa quasi tutti i suoi lavori: ricopre gli oggetti, in dipinto s’intende, di carta colorata tagliandola e lasciando scoperta la parte inferiore tra vivi contrasti cromatici. Il simbolo lo si ritrova in un angolo, oppure più marcato in primo piano; altre volte il “racconto” è scritto sulla carta o disegnato come in “appunti di viaggio” dove si trasforma in memoria. Tra le sue ultime opere interessante è la ricerca “imitation des marbres”, ricerca tesa a trasformare per mezzo della pittura l’oggetto delicato di porcellana in un oggetto di pesante materiale quale il marmo.

Ha esposto in molte collettive e personali tra cui a Palazzo Reale di Torino, al Piemonte Artistico e Culturale di Torino, alle Promotrici di Torino e Asti, al Circolo Ufficiali di Torino, al Palazzo della Provincia di Asti, alla Galleria Pirra di Torino e in molte altre sedi ancora. Ha partecipato a numerosi concorsi nazionali ed esteri. Due sue opere eseguite per la Provincia di Asti figurano nelle collezioni Vaticane e molte altre fanno parte di collezioni private italiane ed estere.

----------------- RACCONTI

Si può raccontare con la parola o con l’immagine: io ho scelto l’immagine.
Nei miei “Racconti” possiamo trovare una Provincia, come in “ASTI”, un racconto per bambini come in “PINOCCHIO”, oppure un avvenimento famigliare ma anche un poeta con una sua poesia o un famoso cuoco con i suoi consigli di cucina.
Poi ci sono i miei appunti di viaggio, i pizzi della mia nonna, i ricami di mia madre e i pizzi di carta delle torte come in “CARTA SU CARTA”, i leggeri volteggi dei nastri che ci sono serviti per completare un dono. Ma anche una musica scritta su di uno spartito, una vecchia cartolina, e ancora i motivi decorativi che tanti altri artisti prima di me hanno creato usandoli per i più diversi scopi. Per questi “RACCONTI” io ho scelto un motivo ricorrente: la carta dipinta che ricopre l’oggetto ceramico. Il racconto si sviluppa sull’oggetto stesso, oppure sulla carta che lo ricopre.
E poi ancora “IMITATION DES MARBRE”: i marmi non sono il “RACCONTO” dei movimenti della nostra terra?
Tutti insieme sono i miei “RACCONTI”.


QUOTAZIONI *
*Quotazioni riferite dall’Artista
Da 800 euro a 3.000 euro.



.JPG
 Ingrandisci

Carta su carta I, 2011, porcellana a terzo fuoco, 40 x 40 cm.
0.jpg
 Ingrandisci

Carta su carta II, 2010, porcellana a terzo fuoco, 40 x 40 cm.
2.jpg
 Ingrandisci

Carta su carta IV, 2010, porcellana a terzo fuoco, 40 x 40 cm.
4.JPG
Ingrandisci

Bruciature I,( dettaglio) 2012, porcellana a terzo fuoco, 30 x 30 cm.
5.jpg
 Ingrandisci

Bruciature II, 2011, porcellana, terzo fuoco, 25 x 25 cm.
6.JPG
 Ingrandisci

Carta su nero, 2012, porcellana a terzo fuoco, 30 x 30 cm.
.gif
Ingrandisci

Pizzo coperto,detaglio, 2011, porcellana, pigmenti e oro zecchino,terzo fuoco, 30 x 21 cm.
7.JPG
 Ingrandisci

Scivolamento, 2012, tecnica pigmenti ceramici, terzo fuoco,24 x 24 cm.
8.jpg
 Ingrandisci

Carta su carta III, 2010, porcellana a terzo fuoco, 40 x 40 cm.
10.jpg
Ingrandisci

Racconto in porpora, 2012, porcellana a terzo fuoco, 40 x 40 cm.
11.JPG
 Ingrandisci

Triangolo in doppio, 2011, porcellana, pigmenti e oro zecchino coti a terzo fuoco,22 x 22 cm.

Artisti a Villa Clerici Franca Musso Binello


© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano