Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

SAETTI Bruno



Bruno Saetti (Bologna, 1902 – Bologna, 10 luglio 1984), nella città natia frequenta l’Accademia di Belle Arti, diplomandosi nel 1924 professore di disegno architettonico. Nel 1927 tiene la sua prima personale e l’anno seguente fu invitato alla XVI Biennale di Venezia, alla quale partecipò per altre 14 edizioni. Nel 1929 fu vincitore del premio Baruzzi ed espose alla Mostra Internazionale di Barcellona. Durante gli anni ‘20 e ‘30 si dedica ad una pittura dove trova largo spazio l’intimismo dei paesaggi e degli interni con figure. Nel 1930, si trasferisce a Venezia, rimanendo nella città lagunare per tutta la vita, dove ha ottenuto i suoi grandi successi come il premio a La Biennale. Nel 1930 divenne insegnante presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia, assumendo l’incarico di direttore dal 1950 al 1956. Nel 1931 partecipò, per la prima volta, alla Quadriennale di Roma e continuò le sue partecipazioni fino al 1972. Prese parte a grandi rassegne internazionali organizzate dalla Biennale di Venezia, che ebbero luogo a Praga, Varsavia, Cracovia, Budapest, Vienna, Sofia, Bucarest. Dal 1935, in iniziò a praticare la tecnica dell’affresco e negli anni successivi realizzò affreschi in molti edifici pubblici.

QUOTAZIONI *
“Natura morta” – 1947 – Affresco su tela – 53x45 – Venezia – Fidesarte – 18/04/10 - € 14.250
* E’ pressoché impossibile dare dei valori medi di mercato in quanto opere particolarmente significative possono raggiungere quotazioni estremamente elevate. A titolo esemplificativo indichiamo i valori di opere battute in asta pubblica.



.jpg
 Ingrandisci

natura morta-1983

© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano