Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

PESCIO Jorge



Jorge Pescio è nato a Valparaiso, Cile, il 30 Gennaio 1938. Frequenta studi primari e secondari a Valparaiso e si laurea in Ingegneria nel ramo della Tecnologia Tessile a Filadelfia nel 1960. Torna in Cile nell’Ottobre 1960 dove comincia a lavorare. A Dicembre 1973 emigra in Italia con moglie e tre figli e si stabilisce a Sestri Ponente, Genova, trasferendosi poi, per motivi di lavoro, in Friuli Venezia Giulia prendendo la residenza a Udine dove tuttora risiede. Nel 2000 inizia a studiare infaticabilmente la storia dell’arte europea e come complemento della sua conoscenza inizia a dipingere. Per alcuni anni è interessato perlopiù alla pittura figurativa dai temi paesaggistici e di nature morte, lentamente però la sua cifra espressiva va evolvendosi con grandi risultati estetici verso l’informale. Dal 2005 lo si vede intensamente impegnato nella partecipazione di mostre collettive e personali conseguendo importanti successi di pubblico e critica. Dal 2008 è diventato membro della Associazione Culturale “Formaementis” con la quale prende parte a varie manifestazioni. Dal 2012 collabora vivacemente con il bimestrale d’Arte “International Urbis et Artis” di Roma.

Jorge Pescio was born in Valparaiso, Cile, on January 30 1938. Attends elementary school and high school in Valparaiso and graduates with a Bs. In Textile Engineering at Philadelphia in 1960.Returns to Chile in October 1960 and starts to work. In December 1973 he moves to Italy with wife and three children and establishes in Sestri Ponente, Genoa, transferring then, for work reasons, to Friuli Venezia Giulia and establishes in Udine where he still resides. Since childhood shows a great conditions for drawing, thanks to this well rooted personal interest and cultural holidays in Italy and other European countries he comes into direct contact with the European artistic treasures and this becomes a strong stimulus to start painting seriously. In the year 2000 he starts studying tirelessly European art and this constitutes a strong additional stimulus for his artistic activity. For some years he is mainly interested in figurative painting; landscapes and still lives. Slowly his expressive cipher evolves, with great aesthetic results, towards the informal. Since 2005 we can see him participating intensely in collective and personal exhibitions obtaining important results both of public and critic. Since 2008 he has become a member of the Cultural Association “Formaementis” with which he participates in several events. Since 2012 he collaborates actively with the bimonthly Art magazine “ International Urbis et Artis” published in Rome.

I primi tentativi nella pittura di Jorge Pescio seguono i passi della pittura gestuale e materia, essi ricalcano una sintonia con la pittura del primo Novecento. La strada percorsa è intrisa di gesti e colori che nel tempo trovano sintesi e concetti in accurati accordi tra cromie e campiture, equilibri di composizione e simboli.
La produzione del pittore segue brevi percorsi di sperimentazione di chiara esigenza linguistico-espressiva, da una prima lunga fase di studio rivolto al figurativo si profila poi il desiderio di una pittura informale che ora lo rappresenta. Le opere di Pescio sono perlopiù fasci-cromatiche e si diversificano in base alla forza emotiva che le costituisce in una particolare equivalenza di situazioni estreme tra stasi e dinamismo.
La tecnica usata spazia da spatolati, campiture piatte, pennellate virgolettate e vigorose o allungate come lingue.
L’uso di questi elementi diviene così funzionale alla trascrizione emotiva e psichica delle tensioni interne. Tutto il percorso finora affrontato dall’autore si rivela come studio-ricerca degli strumenti della pittura sapendo quanto valore essi abbiano una volta inseriti sulla superficie della tela. Quella di Pescio è e rimane, soprattutto, una costruzione di spazio-colore, che si carica di ricerca rivolta agli equilibri compositivi nati dalla ricchezza emotiva data ad ogni pennellata o spatolata posta sul supporto. La materia “Sporca” e le spatolature dense e sommarie si uniscono talvolta a collage e tecnica mista, per rappresentare spazio e tempo catturati nell’istante e proiettati in una dimensione astratta creando luoghi irreali e deserti infiniti di sensazioni interiori e spirituali. La nota distintiva di Pescio sono dunque i colori che usati con pienezza attraverso un’inesausta ricerca è riuscito ad interpretare, con chiarezza e intensità, se stesso e il suo mondo fatto di emozione e razionalità allo stesso tempo.

Jorge Pescio’s first approaches to painting follow the steps of a gestural, painterly style, that is in tone with early XX century painting. The road covered is impregnated with gestures and colours that in time find synthesis and concepts in carefully measured accords between colours, colour fields, compositional and symbolic balance.
The production of this painter follows brief periods of experimentation of clear linguistic-expressive necessity. After a long period of study dedicated to the figurative, arises a desire for the informal that today represents him. Pescio’s works are mainly freely generating chromatic sequences that change and diversify according to the emotional force that generates them in a particular equivalence of extreme situations, between lulls and dynamism.....
Raffaella Ferrari critico d`arte


QUOTAZIONI *
*Quotazioni riferite dall’Artista
Le quotazioni dell`opera di Jorge Pescio partono da euro 500 a euro15.000 in funzione della tecnica e delle dimensioni.



.jpg
 Ingrandisci

approccio
0.jpg
 Ingrandisci

colore libero
1.jpg
 Ingrandisci

colore libero 7
2.jpg
Ingrandisci

colore libero 8
3.jpg
 Ingrandisci

coppia
4.JPG
 Ingrandisci

dalie honca
5.jpg
Ingrandisci

elan
6.jpg
 Ingrandisci

eros
7.jpg
 Ingrandisci

festa
8.JPG
Ingrandisci

frammenti
9.jpg
 Ingrandisci

i rossi e i neri

© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano