Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

CORSI Carlo



Nizza, 8 gennaio 1879 – Bologna, 27 agosto 1966, manifestò sin dall’infanzia uno spiccato interesse per la pittura. Compiuti gli studi classici, si iscrisse, dietro pressioni familiari, alla Facoltà di ingegneria. Attratto dalla pittura emiliana del Seicento, si cimentò in un paziente lavoro di copista. Incoraggiato dal pittore bolognese A. Scorzoni, suo primo Maestro, abbandonò ben presto l’università per dedicarsi esclusivamente alla pittura e nel 1901 fu tra gli espositori della Società Francesco Francia. Nel 1902 si trasferisce a Torino, dove frequenta l’Accademia di Belle Arti, entrando in contatto con G. Grosso. Nel 1912 viene invitato alla Biennale di Venezia (alla quale parteciperà più volte, anche nel dopoguerra, così come partecipò a tutte le edizioni della Secessione Romana). Nel 1913 partecipa a delle mostre a Monaco, a San Francisco e alla Mostra della Secessione Romana. Sin dalla prima produzione l’artista si ispira a soggetti di vita quotidiana e borghese: la donna è la protagonista delle sue opere, ritratta ora all’interno di una stanza su un divano o dietro una tenda, ora all’aperto in un giardino o sulla spiaggia.

QUOTAZIONI *
Quotazioni pubblicate su Catalogo dell’Arte Moderna, Mondadori
Olii del periodo postimpressionista, da € 10.000 a € 150.000
Tempere e collages dagli anni trenta in poi, da € 8.000 a € 100.000



© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano