Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

MUTTO Alessandro



Nato a Verona il 30.10.1965 ha studiato al Liceo Artistico Statale di Verona e si è poi diplomato a pieni voti all’Accademia di Belle Arti di Bologna nel corso di Pittura .Da giovane artista partecipa a svariate esposizioni ; 1987 Palazzo Re Enzo (BO), Arte Fiera (BO), 1988 Personale Galleria Fra Giocondo (VR), 1990 Fiera di aprile a Nimes (Francia), 1991 Biennale Giovani (PD), ”Pittura a Verona” 1976-1991 Sona (VR).
Nel 1991 per cause di forza maggiore entra nel mondo lavorativo rimanendo in ambiti prevalentemente artistici e dedicandosi esclusivamente a realizzare opere su commissione con svariati stili, tipologie, forme: dipinti ad olio , acrilico , ad affresco, tempera all’uovo su tavola, sculture in plastilina ,creta , bronzo, legno, marmo, cera, polistirolo.
Collabora con importanti artisti in campo scenografico a livello nazionale, soddisfa le richieste di diversi designer con l’esigenza di studiare su prototipi tridimensionali, produce per una nota marca automobilistica europea una “scultura auto ” studiata per tutte le concessionarie italiane, collabora con i Musei Vaticani con opere ad affresco, con svariate fonderie artistiche del bronzo realizza sculture e portali per commissioni religiose e civili.
A.Munari Designer, Autogerma Wolkswagen Italia, Comune di Padova, Guglielmetti Eugenio Scenografo Scultore Regista, B.C.F. Studio Designers, Fiocco Mariagrazia Designer, Ente Carnevale di Venezia, Agape Studio Designers , Dirk Bikkembergs stilista, sono stati negli anni alcuni dei suoi committenti.
Nel 1997 va a vivere in una casa nelle campagne veronesi dove si ritaglia il tanto desiderato laboratorio personale. E’ qui che ricomincia ad elaborare di nuovo il profondo desiderio (esigenza mai sopita) di potersi esprimere esclusivamente attraverso la propria arte.
Ricomincia a dipingere e a scolpire opere personali.
La ricerca di questi ultimi anni è concentrata su un nuovo linguaggio scultoreo unico e personalissimo : le “rotation sculptures”, ovvero, le sculture girevoli. Lui stesso dice di esse: ”...quando intendo cominciare una mia scultura, mi sembra di essere ancora bambino davanti alle cascate d’acqua che quasi ogni giorno, con la bicicletta, passavo a vedere. Quel ritmo rumoroso scavava dentro; un po’ pauroso ma che sapeva attrarre. Il gioco era seguire con lo sguardo un pezzetto di legno gettato nell’acqua lenta che dopo l’inesorabile accelerazione precipitava giù. In quei pochi secondi osservavo aria acqua e materia rimescolarsi con impeto; subito, agitati, caotici, poi allo svaporare della schiuma calmi, pacati. Tutto riappariva sotto altro schema. Non snaturato, ma nuovo. Allora non lo sapevo, ma quella era l’esatta trasposizione in natura di come nasce un’idea, un’emozione. Oggi per me funziona ancora un po’ così. Mi piace sentirmi un po’ cascata un po’ bambino e gioco a modellare vorticosamente natura, corpi, elementi; combinandoli li sento rigenerarsi dentro nuovi nomi e significati.
Inaspettatamente, a volte, veloci intuizioni o profondi pensieri come legnetti gettati e creduti persi, riemergono in un pensiero tridimensionale.”
Nel 2011 ha aperto con successo una scuola di pittura e modellato per trasmettere a persone appassionate e curiose le proprie esperienze artistiche.
Vive e lavora a Trevenzuolo nella pianura Veronese
Hanno scritto di lui: Alessandro Mozzambani, critico d’arte poeta e scrittore , Prof.ssa Vera Meneguzzo, critica d’arte, Ottavio Borghi, critico d’arte, Prof. Riccardo Melotti


Sito web: muttoalessandro.blogspot.it/

Le sculture girevoli, the rotating sculptures


© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano