Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

TAMBINI Ezio



Nato il 08/3/1952 a Fabriano, sin da bambino ho provato una forte attrazione per tutto ciò che era disegno e soprattutto colore. Il guardare i quadri di qualsiasi autore o periodo fossero, mi ha sempre gratificato enormemente e proprio riproducendo quadri famosi, ho iniziato a dipingere. Sul finire degli anni ’70 ho iniziato la collaborazione con due gallerie ( Cremona e Milano ) eseguendo su commissione, riproduzioni di tele famose; erano gli inizi di quel fenomeno ora diffuso dei “ falsi d’autore “. E’ in questi anni che attraverso l’attento studio delle cromie e delle pennellate dei grandi maestri ho potuto affinare la mia tecnica pittorica. Alla metà degli anni ’80 ho avuto modo di conoscere il maestro Bruno D’Arcevia,i cui preziosissimi consigli ancora mi guidano nella stesura dei miei lavori. Come autodidatta ho sempre dipinto per diletto e tranne la parentesi della partecipazione per due anni consecutivi alla “mostra internazionale Salvi” a Sassoferrato (AN ) e alla “ Rassegna internazionale dell’umorismo” di Tolentino (MC), cui ho partecipato con due caricature, non ho mai esposto in pubblico fino al Novembre 2006 quando, su insistenza di amici e conoscenti, ho organizzato la mia prima personale a Fabriano nella sala da thé del Bar centrale riscuotendo un inaspettato e lusinghiero successo. Il mio genere pittorico influenzato specie nei primi lavori dal surrealismo daliniano si è ultimamente spostato verso uno stile iperrealista pur traendo ancora ispirazione dal sogno e dalle emozioni. (Ezio Tambini)

Mostre principali :
Bologna, Ferrara, Napoli, Piacenza, Palermo, Roma in Italia; New-York e Boston; Castelli della Loira in Francia nel 2015. Nel 2016 sarà nuovamente negli U.S.A. : New-York e Washington .
Vincitore di numerosi premi internazionali e nazionali tra cui : Expo Bologna 2013 e medaglia d’oro citta di Gubbio (PG).
Critici : Giorgio Grasso, Paolo Levi, Francesca Biondolillo, Sandro Serradifalco.


Sito web: WWW.EZIOTAMBINI.IT

© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano