Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

SOLARI Celeste



CONTRIBUTI CRITICI
… Mi piace pensare che ogni opera del Maestro celi un’ombra, un luogo riservato solo a chi riesce a lasciarsi coinvolgere intimamente dalle opere, un luogo in cui trovare nuove domande e nuovi spunti per entrare nella filosofia dell’artista e comprenderne fino in fondo la forza espressiva, la poesia della vita e l’emozione della materia. Accade dunque di trovarsi al cospetto di opere che rivelano ulteriori piani di lettura, dopo quella figurativa, palese nella meravigliosa figura femminile, si può accedere nella dettagliata analisi del particolare fino a trovare soluzioni simboliche che inevitabilmente tolgono il velo all’anima sensibile dell’artista…
All’interno della storia della scultura contemporanea, Celeste Solari, si caratterizza nella coerenza creativa espressa attraverso una continuità di ricerca nell’ambito del figurativismo classico. Le opere esposte a Lugano appartengono ad un percorso che rivela, nella relativa scansione temporale, una sottile e raffinata evoluzione espressiva ben delineata soprattutto nelle ultime due, nelle quali sono evidenti le torsioni più esasperate, figure che amplificano la forza espressiva delle sculture.
Celeste Solari tiene dunque fede alla sua ricerca figurativa che ne esalta i caratteri espressivi e fonde le indubbie doti manuali con lo studio dell’anima della donna nella sua straordinaria forza e bellezza. Opere che possono condurci a importanti momenti della storia dell’arte contemporanea, in cui Celeste Solari è un autorevole interprete…
(Alberto Moioli)

“Nelle opere esposte a Lugano sono plasmate altrettante figure femminili colte nell’atto di divincolarsi da un panneggio, elemento che in alcuni casi pare letteralmente fondersi, metamorfizzarsi con il corpo della donna; in altri questo dialoga con una possente mano maschile che sembra a volte sorreggere, altre trattenere rispettosamente a sé o amplificare la sensazione di slancio verso l’alto, in una sorta d’invito all’ascesi liberatoria, di spinta all’autoaffermazione, all’affrancamento dai vincoli imposti dal vissuto, più o meno traumatico, conflittuale e doloroso, e, in ultimo, al riscatto sociale e individuale.
Da un punto di vista formale, mentre nella maggior parte dei lavori Solari conserva la riconoscibilità e credibilità sostanziale delle proporzioni anatomiche, in due di queste opere scardina tale corrispondenza, stravolgendo radicalmente la postura della donna, deformandone la fisicità in maniera antinaturalistica, con esiti che sembrano convergere verso istanze di post-cubismo plastico, senza però mai abbandonare l’adesione alla figurazione… Quello narrato da Solari è il trionfo del femminile, di un’ideale sine tempore che mescola memoria e innovazione, fondendo il colto rimando citazionista, più o meno diretto e consapevole, con l’indagine più stringente sulla condizione della donna del XXI secolo. È un manifesto costitutivo di quanto l’arte in generale, la specificità scultorea in bronzo in particolare, abbia saputo vincere la sfida del tempo…
(Massimiliano Ferrario)

MOSTRE REALIZZATE
2017. VARESE, Battistero di Velate. Dal 11 al 26 novembre 2017. Personale. “Resilienza. Sostantivo femminile” a cura di Carla Tocchetti.
2018. MILANO, MUMI ex Fornace Gola. Dal 2 al 6 Novembre 2018. Personale. “Resilienza. Sostantivo femminile” a cura di Alberto Moioli, organizzazione Carla Tocchetti
2019. LUGAN0 (CH), Gipsoteca Giudici. Dal 5 al 21 dicembre 2019. “Muse del disincanto”, Personale. Testi critici di Alberto Moioli e Massimiliano Ferrario, organizzazione Carla Tocchetti




.jpg
 Ingrandisci

Resilienza_1 - 76x66x38
0.jpg
 Ingrandisci

Resilienza_2 - 81x55x40
1.jpg
 Ingrandisci

Resilienza_3 - 87x50x45
2.jpg
Ingrandisci

Resilienza_4 - 88x53x53
3.jpg
 Ingrandisci

Resilienza_5 -88x50x50
4.jpg
 Ingrandisci

Resilienza_6 -106x60x55
5.jpg
Ingrandisci

6.jpg
 Ingrandisci

7.jpg
 Ingrandisci

8.jpg
Ingrandisci

Solari Celeste

Celeste Solari


© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano