Enciclopedia d'Arte Italiana
ELENCO ARTISTI:
A
B
C
D
E
F
G
H
I
J
K
L
M
N
O
P
Q
R
S
T
U
V
W
X
Y
Z
Ricerca 
english

BIGIONI Massimo



Pur nella considerazione che qualsiasi manifestazione artistica è mossa da un’esigenza spirituale, l’apparente distinguo tra il “Sacro” e il “Profano” restano i due poli di riferimento nella fruizione dell’opera d’arte. Consapevoli di quanto la storia dell’arte ci offre in eredità, il linguaggio di Massimo Bigioni esplicita una varietà di motivazioni. Il curriculum dell’artista contemporaneo non va oltre le dita di una mano, ma racchiude un divenire dinamico sorprendente: ha acquisito, autonomamente, gli strumenti operativi per “fare arte” (dal disegno alla tecnica); ha studiato sui “classici del passato”; si è aperto al dialogo con i propri contemporanei, anche come operatore culturale.
La “simbologia del sacro” viene, allora da lontano: è il“credo”, la “venerazione” del “divino” che spinge all’interno della storica vicenda del mondo cristiano. Sul piano creativo sono le fonti della “grande arte”, già trattate da illustri predecessori che suggeriscono il “riesame”. Così gli “Omaggi ai Classici”: da Giotto al Perugino (“Lo sposalizio della Vergine, del 2014), a Mantegna (“La deposizione di Cristo”, del 2010), a Raffaello (“San Michele Arcangelo” del 2011), a Caravaggio (“ La Madonna” e “Il narciso”, del 2010; “Ecce Homo” del 2011), a Veronese (“Le nozze di Gana” del 2011), a Murillo (“La Madonna”, 2011).
La vicenda cristiana trova anche motivati accenti “devozionali” in una sequenza d’immagini che tendono a porsi sulla continuità dell’antica tradizione iconografica cristiana, come mezzo d’informazione su personaggi o accadimenti religiosi, con coesistente natura divina invisibile e – nel caso dell’opera di Bigioni - di quella visibile umana impregnata di storie o leggende, di credenze e d’umanità narrate con impulsività anche contadina. Tra i “ritratti religiosi” spiccano: “Papa Pio XXIII”, 2011; “Fratello Fuoco”, 2012; “Francesco e Chiara”, 2012; “Fratello sole”, 2012; “San Francesco e le stimati”, 2013; “La Madonna di Medjougorie”, 2013; “Madre Teresa di Calcutta”, 2013; “San Francesco orante davanti alla Madonna del soccorso”, 2013; “Padre Mauro, 2014. Nella narrazione degli eventi: “Santa Caterina”, 2011; “San Giuseppe di Leonessa dona il cordone ad una famiglia di Lama/Città di Castello”, 2012; “Sant’Isidoro e il miracolo dell’angelo /Chiesa di Santo Stefano di Sessanio”, 2012; “San Bonaventura benedice i fedeli nella Chiesa di Villa Gizzi”, 2013; “San Francesco e gli uccelli”, 2013; San Francesco e il lupo”, 2013; “San Giuseppe liberato dalla tortura” 2013 (Santuario San Giuseppe di Leonessa); “Sant’Antonio da Padova e il miracolo del bambinello”, 2013.
Decisamente ricco è il ’visibile’ e l’atmosfera umana del mondo contadino, in un’articolata e laica rappresentazione figurativa: “I colori dell’autunno di Leonessa“, 2010; “Ritorno a casa”, 2010; “Vita contadina”, 2011; Il viandante”, 2011; “I tagliatori nel bosco”, 2011; “Amore per la terra / Mio padre”, 2011; “Compari all’osteria” 2011; “Donne alla fontana / Mia madre”, 2011; “Donne Piccanti”, 2012; “Oltre il pensiero”, 2012; “Scene d’infanzia”, 2012.
Se il mondo appena richiamato palpita d’umori umani – una ‘felice’ oasi, avviata al tramonto (?!?), della propria pulsante origine sociale – allorché la rappresentazione indugia sui valori “profani”, l’intelligibile spirituale del linguaggio iconografico diventa sempre più rilevante e la sua essenza diviene il luogo visibile dell’universale presenza”. Così: “Ritagli di pace”, 2011; “Solitudine”, 2012; “Povertà”, 2012; “Omaggio a Verdi”, 2013; “Schiavitù, 2014; “La lettrice”, 2011; “No alla violenza”, 2011; “Solitudine”, 2012; “Non voglio più vedere le atrocità nel mondo”, 2013.
Tutta la creatività pittorica di Massimo Bigioni si può sintetizzare in due opere: “La Pace e la guerra” e “Fratello sole”; entrambe dipinte nel 2012. La prima: simbolo del Festival Internazionale dell’Arte per il dialogo della Pace tra i popoli e le religioni, all’Ambasciata della Repubblica dell’IRAQ presso la Santa Sede; la seconda quale manifesto della mostra internazionale d’arte contemporanea che si tiene in Assisi, “Sulle orme di Francesco”, di cui è ancora curatore.
Emidio Di Carlo, Critico d’arte, 10 ottobre 2014

MOSTRE PERSONALI, OPERE E PREMI
Leonessa, 2011
Terminillo 2011
Rieti “Città degli Imperatori”, biennale d’arte 2011
Rieti, Biblioteca comunale, 2011
Assisi, “Le Laudi di San Francesco”
Ospedale di Spoleto, progetto “Arte In Ospedale”
Personale permanente, Ospedale di Rieti, reparto di cardiologia
Hotel Clitunno Spoleto, per “Arte da gustare”
Biblioteca del Senato – Giovanni Spadolini”
Monteleone di Spoleto – personale
Michelangelo caprese - collettiva
Biennale di Palermo 2013

Direttore artistico “Festival della pace” Roma, Ambasciata irachena presso il Vaticano.
1°premio. Rieti, “cuori piccanti”, premio della critica.
2° classificato “il sentiero degli artisti” Greccio
1° premio nazionale, Arte Seraphicum, artista rivelazione dell’anno 2011
“Fontane di Roma” premio internazionale, sala Promoteca del Campidoglio
Premio –Spoleto Festival Art-
Premio Expo internazionale Salvador de Bahia
“Medaglia d’oro” Spa Belgiio 2012

GRANDI OPERE
S.Isidoro Agricoltore. Dono alla chiesa di Santo Stefano di Sessanio
Le nozze di Cana, opera su commissione, Leo Hotel – Leonessa
San Giuseppe da Leonessa – dono al santuario di San Giuseppe (Ri)
Tributo in onore di Simoncelli - dono a Paolo


QUOTAZIONI *
*Quotazioni riferite dall’Artista
Da € 2.000,00 a € 20.000,00 in funzione della tecnica e delle dimensioni:



0.jpg
 Ingrandisci

amore per la terra - a mio padre
1.jpg
 Ingrandisci

oltre il pensiero
3.jpg
 Ingrandisci

le nozze di cana
5.JPG
Ingrandisci

San Giuseppe da Leonessa dona il cordone alla famiglia di Lama Città di Castello (Pg)
8.jpg
 Ingrandisci

Sant`Isidoro Agricoltore
11.jpg
 Ingrandisci

Omaggio a Verdi - acrilico su tela - 2013
12.jpg
Ingrandisci

Padre Mauro Coppari
14.jpg
 Ingrandisci

La bambina
15.jpg
 Ingrandisci

Speranza di pace - acrilico su tela 80x120
16.JPG
Ingrandisci

Mandela - acrilico su tela - 120x80
17.jpg
 Ingrandisci

Massimo Bigioni

© 2013 Enciclopedia d'Arte Italiana. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale.Credits Joy ADV Milano